I vantaggi di adottare il Cloud

Il Cloud Computing si è affermato come tecnologia fondamentale per le aziende di ogni dimensione e settore, come abbiamo visto in un nostro precedente articolo.

In questa sede ci concentreremo sui vantaggi specifici del cloud che permettono alle aziende di rimanere competitive sul mercato e che portano benefici in diverse aree del business, come la gestione dei dati, la collaborazione, la sicurezza e molto altro ancora.

Vediamo più da vicino una panoramica dei vantaggi più importanti che il Cloud Computing può offrire alle piccole e medie imprese.

1. Aggiornamento continuo

Scegliere il cloud permette di accedere alle più recenti innovazioni. Questo perché le applicazioni web sono gestite e aggiornate con regolarità, evitando la necessità di sostituire ripetutamente risorse obsolete con programmi e tecnologie più costose. Le imprese, avendo sempre a portata di mano gli aggiornamenti disponibili, hanno l’opportunità di restare al passo con il mercato, di rispondere con prontezza ai cambiamenti, di adattarsi alle tendenze emergenti e di soddisfare rapidamente le necessità della propria attività.

In aggiunta, il provisioning delle risorse necessarie per sostenere nuovi progetti avviene in modo veloce, contrariamente a quanto avviene nei data center tradizionali (on premise) dove le tempistiche richieste sono più lunghe.

2. Compliance alle normative

Essere conformi alle normative GDPR (General Data Protection Regulation) rappresenta una delle principali preoccupazioni per le organizzazioni e per questo è importante sottolineare che il cloud può essere una soluzione efficace per garantire il rispetto delle normative sulla privacy. Infatti, grazie alle avanzate misure di sicurezza offerte dai provider, le aziende possono proteggere i dati personali degli utenti e garantirne un trattamento legittimo e trasparente.

3. Continuità operativa del business

Il cloud consente una continuità operativa del business offrendo una maggiore flessibilità e scalabilità rispetto alle infrastrutture IT tradizionali. Grazie alla disponibilità delle risorse informatiche nel cloud, le aziende possono garantire una maggiore disponibilità dei servizi e applicazioni, riducendo i tempi di inattività e minimizzando gli impatti negativi sulla produttività. Inoltre, questo permette di garantire una continuità operativa del business anche in caso di eventi imprevisti come disastri naturali, guasti hardware o interruzioni del servizio.

4. Riduzione dei costi

I vantaggi economici che le aziende possono trarre dal cloud toccano più ambiti.

In primo luogo, il provisioning di grandi quantità di storage a basso costo consente di ridurre i costi di archiviazione dei dati. Inoltre, grazie all’uso di una piattaforma unificata, i tempi di produzione possono essere notevolmente ridotti, riducendo anche gli sprechi e migliorando l’efficienza del business.

Passare al cloud offre anche la possibilità di avere costi certi e aumentare i margini di guadagno grazie alla riduzione dei costi di implementazione e dismissione delle infrastrutture rispetto alle soluzioni on-premise. Ciò consente alle aziende di destinare i risparmi ottenuti ad attività più funzionali, come lo sviluppo del business.

Infine, il Cloud Computing risulta particolarmente conveniente per le piccole imprese perché permette di ridurre sensibilmente i costi di avvio, in quanto consente di accedere alle applicazioni senza dover acquistare software e hardware costosi. In più, la flessibilità del cloud fa sì che il costo di quest’ultimo sia in base al suo utilizzo e che quindi sia commisurato alle esigenze della propria attività.

5. Maggiore flessibilità

Il Cloud Computing offre un vantaggio di flessibilità impareggiabile per le aziende. Grazie alla sua elasticità operativa, il cloud consente di accedere in modo rapido ed efficiente a risorse virtualmente illimitate, permettendo di gestire anche livelli di carico eccezionalmente elevati. Ciò consente alle aziende di gestire facilmente i picchi di domanda e aumentare o ridurre le risorse disponibili a seconda delle necessità del business.

Inoltre, la flessibilità delle infrastrutture supportate dal cloud permette alle aziende di espandersi in nuovi mercati e intraprendere nuovi business con costi e rischi minimi.

Oltre al fatto che, la possibilità di connettersi da remoto offerta dal cloud consente di accedere alle informazioni da qualsiasi dispositivo e luogo, consentendo di lavorare in modo flessibile e più efficiente.

6. Sostenibilità ambientale

Il cloud non solo offre vantaggi finanziari e di agilità alle aziende, ma anche un importante contributo alla sostenibilità ambientale. Secondo i dati di Salesforce, le aziende che utilizzano il cloud consumano il 30% in meno di energia rispetto a quelle che utilizzano server in loco, riducendo così le emissioni di carbonio.

La sostenibilità sta diventando un imperativo per le aziende e le migrazioni verso il cloud pubblico possono avere un impatto significativo sulla riduzione delle emissioni di CO2. Infatti, secondo le stime, queste migrazioni potrebbero ridurre le emissioni di 59 milioni di tonnellate all’anno.

7. Riduzione del rischio

Il passaggio al cloud può offrire importanti vantaggi in termini di riduzione dei rischi per le aziende. In primo luogo, il cloud consente alle aziende di affrontare richieste di risorse altamente variabili, imprevedibili e/o orientate al progetto. Ciò significa che le aziende possono facilmente scalare le proprie risorse in base alle esigenze del momento, senza dover investire in hardware o software costosi e difficili da gestire.

In secondo luogo, il cloud riduce i rischi di impresa e i costi operativi e di manutenzione. Come avviene nei servizi di outsourcing, l’azienda può delegare i propri sistemi a un’entità esterna specializzata in grado di fornire un servizio a costi inferiori. Ciò consente alle aziende di ridurre i propri costi, semplificare la riorganizzazione interna.

8. Ottimizzazione dei processi

In ottica di ottimizzazione dei processi aziendali, passare ad una soluzione cloud aumenta l’autonomia degli utenti e la produttività personale e di gruppo, nonché l’interazione con clienti e partner. Inoltre, il cloud permette di raggiungere un ROI o un time-to-value più rapidamente, riducendo i tempi di decision making e la traduzione delle idee in nuovi prodotti e servizi.

Ad esempio, nel Cloud Manufacturing, il cloud consente una capacità produttiva diffusa che permette di modulare risorse e macchinari a seconda della domanda, migliorando i tempi di produzione e consegna, riducendo gli sprechi e monitorando i processi in tempo reale grazie all’utilizzo di machine learning. Inoltre, il cloud semplifica lo sviluppo di nuovi business permettendo di gestire più sedi e unità produttive dislocate anche in aree geografiche molto lontane tra loro.

Infine, il cloud è caratterizzato da una grande facilità e autonomia di utilizzo, grazie all’interfaccia Web fornita dalla maggior parte dei servizi cloud. Ciò semplifica l’utilizzo anche per gli utenti meno esperti e fornisce una visione omogenea che facilita l’utente finale.

9. Condivisione e collaborazione

Tra i diversi vantaggi, il cloud migliora anche l’efficienza della condivisione delle informazioni a livello globale. Grazie alla possibilità di accedere ai dati da più punti di accesso, è possibile utilizzare una singola fonte di informazioni, semplificando il lavoro di team dislocati in diverse sedi e velocizzando il processo decisionale, in modo da consentire una risoluzione più rapida dei problemi.

Inoltre, l’accesso ai dati aiuta a garantire l’allineamento degli obiettivi di lavoro tra i diversi team dell’azienda. In particolare, nell’ambito del Cloud Manufacturing, la disponibilità di informazioni condivise favorisce la collaborazione tra le diverse parti di un team progettuale o le diverse aree di un’impresa, migliorando la trasparenza delle operazioni e semplificando la risoluzione di eventuali problemi.

10. Alta scalabilità

La scalabilità permette di gestire in maniera dinamica l’oscillazione delle richieste e l’adattamento delle risorse, aspetto particolarmente importante soprattutto per le aziende che devono affrontare fluttuazioni stagionali, che possono così allocare o de-allocare risorse in base alle esigenze in tempo reale.

Sempre grazie a questa scalabilità, è possibile ridurre i costi in termini di tempi di inattività, poiché le aziende evitano di investire in hardware costosi, inutilizzati durante i periodi di bassa domanda. Ma, piuttosto, sono in grado di adottare nuove tecnologie e soluzioni IT in modo rapido ed economico.

11. Servizio ad hoc

Grazie all’utilizzo dinamico delle risorse IT, i servizi cloud possono essere selezionati, configurati e personalizzati in base alle esigenze specifiche dell’attività o della business unit. Questo significa che gli utenti possono ottenere infrastrutture, piattaforme e applicazioni su misura per la loro attività, senza sprechi e ridondanze.

Inoltre, il Cloud Computing offre uno spiccato focus sul cliente e sulle sue esigenze, grazie alla raccolta di dati che permettono di conoscere meglio le sue abitudini e necessità.

In sintesi, la capacità di personalizzazione e la forte attenzione al cliente rendono il cloud un’opzione altamente vantaggiosa per le aziende.

12. Maggiore sicurezza

Con l’evoluzione del panorama digitale, le minacce alla sicurezza sono diventate sempre più complesse, ma i provider di servizi cloud hanno saputo rispondere sviluppando soluzioni innovative per proteggere i dati e le applicazioni con investimenti inferiori rispetto alle soluzioni on-premise.

Nello specifico, la sicurezza viene garantita grazie all’utilizzo della crittografia e i backup automatici dei dati memorizzati nei data center e agli aggiornamenti del software centralizzati, che eliminano il rischio di obsolescenza e riducono la vulnerabilità agli attacchi esterni.

13. Supporto IT

I clienti che utilizzano il cloud hanno la certezza di trovare nei loro interlocutori professionisti con competenze specifiche sugli ambienti cloud. Ossia, i provider, hanno a disposizione team di esperti che possono supportare il cliente in tutte le fasi del progetto, dalla progettazione alla configurazione, fino alla gestione quotidiana dell’infrastruttura.

Essi, inoltre, sono motivati a fornire ai propri clienti i servizi più innovativi, poiché questo rappresenta la base del loro business. In questo modo, le aziende possono usufruire di tecnologie all’avanguardia senza dover investire ingenti risorse in sviluppo e formazione interna.

Conclusione

Per concludere, possiamo riassumere i potenziali vantaggi del Cloud visti finora in due principali categorie, suggerite da Gartner:

  • quella Traditional che fa riferimento a questioni principalmente operative e finanziarie, e che ha come oggetti principali i costi e l’efficienza;
  • quella Agile, di cui fanno parte i vantaggi legati all’innovazione, alla rapidità, al Time to market e alle opportunità.

La doppia anima di questa tecnologia sottolinea le grandi possibilità che essa può offrire, soprattutto per le piccole e medie impese, consentendo di mantenersi al passo con i trend innovativi e di mercato.

Se pensi che sia arrivato il momento per la tua azienda di passare al Cloud Computing, contattaci tramite questo form: riceverai maggiori informazioni sul nostro servizio.